Ricordo di Alberto Fanfani

 

Alberto Fanfani era un nostro giovane iscritto del quale ci fa piacere ricordare la professionalità, l’entusiasmo per il suo lavoro e le capacità umane.
Il Consiglio dell’Ordine di Firenze


Alberto FanfaniAlberto Fanfani era un giovane collega che aveva appena cominciato a frequentare il quinto e ultimo anno della Scuola di Specializzazione in Medicina Interna dell’Università di Pisa quando un tragico destino lo ha portato via insieme alla sua fidanzata Marta Danisi.
In questi anni abbiamo condiviso con Alberto un lungo percorso finalizzato alla formazione non solo professionale, ma anche umana in quanto una scuola di Specializzazione è formata da un gruppo di giovani medici che si caratterizzano non solo per desiderio di apprendere e formarsi professionalmente, ma soprattutto per entusiasmo, curiosità, e gioia di vivere in attesa di un futuro che sta per arrivare.
Alberto era uno di loro e si distingueva proprio per doti umane non comuni, rappresentate da una correttezza, educazione e affidabilità oserei dire di “altri tempi”.
La sua presenza era sempre discreta, quasi silenziosa, ma sostanziale per quanto riguarda le relazioni interpersonali.
Le capacità professionali erano certamente di primo livello, ma la sua forza era decisamente l’aspetto umano e questo rende la sua scomparsa una tragedia ancor più grande.
Personalmente sono rimasto sconvolto non solo dalla scomparsa di Alberto, ma forse ancor di più dalle reazioni di disperazione di tutti i suoi colleghi.
Questa è stata per me la testimonianza che anche se breve, il passaggio di Alberto tra di noi ha lasciato un segno importante e sono certo che il suo ricordo e la sua presenza saranno sempre con noi.

Stefano Taddei
Ordinario di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Pisa

Anche la FNOMCeO ha preso parte al dolore dei medici fiorentini con il telegramma del Presidente Filippo Anelli, che di seguito riportiamo:
“Esprimiamo il cordoglio e la vicinanza mia personale e di tutta la FNOMCeO all’Ordine di Firenze e alla Famiglia per la perdita del giovane medico Alberto Fanfani, nell’immane tragedia del crollo del ponte di Genova”.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.