Pronto Badante. Progetto sperimentale estesa a tutta la Toscana

Servizio Sanitario della Toscana

Il Progetto regionale “Pronto Badante” ha come obiettivo il sostegno alla famiglia nel momento in cui si presenta la prima fase di difficoltà dell’anziano, garantendo la copertura di questo delicato momento quasi totalmente scoperto, al fine di ridurre i rischi di isolamento e disagio di tutti i componenti della famiglia.

Il progetto, con il coinvolgimento del Terzo settore, del volontariato e dei soggetti istituzionali presenti sul territorio, prevede l’intervento diretto di un operatore autorizzato presso l’abitazione della famiglia dell’anziano, entro le 48 ore, in modo da garantirle un unico punto di riferimento per avere informazioni riguardanti i percorsi socio-assistenziali e un sostegno economico per l’attivazione di un rapporto di assistenza familiare con una/un assistente familiare.
La famiglia infatti, qualora ricorrano le condizioni sotto indicate, è beneficiaria di una erogazione di buoni lavoro (voucher) per il lavoro occasionale accessorio, per un importo di euro 300,00 (una tantum) pari alla copertura di massimo 30 ore da parte di un assistente familiare, da utilizzare per le prime necessità dell’anziano.
L’operatore garantirà inoltre un periodo di tutoraggio in itinere e prima formazione “on the job” personalizzata, direttamente a casa dell’anziano, per aiutare la famiglia e l’assistente familiare nel periodo in cui viene attivato un primo rapporto di assistenza familiare.
Pronto BadanteIl “Numero Verde Pronto Badante 
800 593388”, attivo da lunedi a venerdi dalle 8.00 alle 18.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00, si rivolge alla famiglia con anziano convivente o all’anziano che vive da solo e che rientra nelle seguenti condizioni:

  • età uguale o superiore a 65 anni, la cui condizione di difficoltà si manifesta nel periodo di validità del progetto;
  • residenza in Toscana;
  • non avere già in atto un progetto di assistenza personalizzato (PAP) da parte dei servizi territoriali;
  • non aver già stipulato un contratto di assistenza familiare con una/un badante, al fine dell’erogazione dei buoni lavoro.

Il progetto della durata di 12 mesi è partito il 1° marzo 2016. Il costo complessivo del progetto sperimentale esteso a tutta la Toscana ammonta a 3,8 mln, di cui 2,8 mln a favore dei soggetti capofila per la gestione del Numero Verde -Coordinamento regionale e per la gestione degli interventi su tutto il territorio toscano e 1 mln a favore di INPS per l’Azione Buoni lavoro.
Nella tabella 1 sono riportati gli enti capofila gestori degli interventi del progetto regionale Pronto Badante.

Obiettivi:

  • sperimentare, anche in un’ottica di innovazione sociale, specifici interventi territoriali di supporto alle famiglie, tenuto conto delle esperienze in atto al fine di non frammentare ulteriormente le azioni
  • sviluppare e valorizzare le risorse della rete di supporto alle famiglie
  • prevenire e contrastare le situazioni di vulnerabilità sociale delle famiglie
  • ridurre i rischi di isolamento e disagio delle famiglie con anziani fragili
  • sviluppare un welfare di rete che valorizzi la centralità della persona, promuovendo la cooperazione del Terzo settore con i soggetti istituzionali e non, presenti sul territorio
  • attivare nuove strategie e relazioni con i soggetti del Terzo settore finalizzate al rafforzamento del volontariato e all’impegno sociale
  • promuovere un’integrazione più efficace tra le segnalazioni dei bisogni degli anziani e le attività di assistenza da parte dei servizi territoriali.

I numeri del progetto sperimentale avviato a Firenze e provincia (periodo dal 16/03/2015 al 29 febbraio 2016):

  • n. 9719 telefonate al Numero Verde
  • n. 1408 visite domiciliari
  • n. 927 buoni lavoro attivati

Dati al 1° mese di attivazione del progetto Pronto Badante esteso a tutta la Toscana:

  • n. 2.212 telefonate al Numero Verde
  • n. 507 visite domiciliari
  • n. 306 voucher attivati

Tabella 1

 

Info: www.regione.toscana.it/prontobadante

 

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.