I nostri bambini meritano di più. La sindrome di alienazione parentale e il furto della madre

di Maria Serenella Pignotti

Libellula Edizioni, Tricase (Le)

I bambini molto spesso vengono usati come “merce di scambio” o veri e propri “ostaggi” nel corso di penose vicissitudini giudiziarie che vedono coinvolti i genitori alle prese con lunghe trafile di divorzi e separazioni. In alcuni casi, frequenti fortunatamente in anni meno recenti, è stata a loro negata qualsiasi forma di supporto, partecipazione, amore e vicinanza come anche la cronaca ha descritto in situazioni di allucinante degrado.

A questi temi, alla sindrome di Alienazione Parentale (nota come PAS e talvolta citata anche in vicende del nostro Paese) e al suo discusso “scopritore” Richard Gardner (1931 – 2003) è dedicato questo volume di Maria Serenella Pignotti, pediatra e medico legale dell’Ospedale Meyer di Firenze. Vi si trovano numerosissimi spunti di riflessioni, materiale di approfondimento specifico, argomenti come l’abuso e il maltrattamento dei minori, la loro tutela da parte di tribunali e magistrati, i molti problemi dell’affidamento, la violenza domestica, la disamina di concetti come la paternità, il consenso e l’ascolto dei bambini, il ruolo dei genitori, dei fratelli, del pediatra e degli educatori. Tutto filtrato attraverso la grande sensibilità ed esperienza dell’Autrice che certamente non vorrebbe più vedere bambini “trattati come pacchi postali: spostati, messi, lasciati, chiusi, minacciati, senza un ascolto, una comunicazione, una informazione, un minimo accoglimento, senza alcuna vera partecipazione alle decisioni che li riguardano”.

i nostri bambini meritano di più

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.