Sinfonia di martelli

a cura di Simone Pancani

 

Sinfonia di martelli

di Antonio Carosella

Il Pozzo di Micene, Lucia Pugliese Editore

 

Agnone è un borgo del Molise famoso da secoli , tra l’altro, per la lavorazione del rame. Ad Agnone è nato Antonio Carosella che oggi esercita a Firenze la professione di ortopedico traumatologo, non essendo però mai riuscito a recidere completamente il filo che lo lega alla amata terra natale. E, si potrebbe dire, che è stato un bene perché nelle pagine di questo libro il lettore non distratto potrà trovare moltissimi spunti di poesia e curiosità.

Carosella proviene da una famiglia di artigiani che hanno da sempre, per generazioni, lavorato il rame e con garbata discrezione ci accompagna alla scoperta di un mondo oggi scomparso. Ben poco infatti dicono oggi parole come “stiglio”, “palacciolo”, “chioveria”, “lisciatora”, “bicornia” (tutti attrezzi di fondamentale importanza nella lavorazione del rame) che pure in passato rappresentavano presenza costante nelle conversazioni di intere popolazioni.

Belle le foto che spiegano al meglio le parole dell’Autore ed efficacissimo il bianco e nero dell’immagine in cui, ad esempio, Cristanziano Del Coiro (si potrebbe immaginare un nome più “letterario”?), antico artigiano, “si cimenta in un’esemplare bordatura a ferro”.

Nelle parole di Carosella la sinfonia dei martelli del titolo si accompagna, purtroppo, al sottotitolo che parla di un qualcosa che oggi appare lontanissimo nel tempo, “l’antico mestiere del calderaio, artigiano senza eredi”.

Consigliato per alimentare ricordi e suggestioni.

sinfonia di martelli

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.