Il trend in ascesa dei farmaci generici

I farmaci generici stanno gradualmente conquistando nuovi spazi sul mercato, avanzando per così dire in direzione ostinata e contraria; tuttavia sul vasto terreno dei farmaci fuori brevetto la parte del leone continuano a farla le griffes. Ciò emerge dalle ultime rilevazioni di Assogenerici, che segnalano comunque trend positivi. A settembre 2016 il mercato dei generici continua una graduale crescita, soprattutto sotto la spinta delle nuove scadenze brevettuali, arrivando a coprire una quota del 20,5% sul totale in volumi e dell’11,2% in valori (i corrispondenti valori del 2015 erano rispettivamente del 19,9% e del 10,9%). L’Italia è però divisa in due anche sui medicinali generici, con i cittadini del Sud che restano indietro rispetto al Nord decidendo di pagare di tasca propria il differenziale sul reference price. E il trend del mercato complessivamente positivo non basta a garantire lo stato di salute del comparto. La diffusione dei generici rispetto al totale dei farmaci senza brevetto (il 72,11% del totale a volumi) ha ancora ampi spazi da esplorare, con una situazione di continuo miglioramento e trend accelerati rispetto ad altri mercati dell’Unione Europea.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.