PRODUZIONE CANNABIS: IL DECRETO È LEGITTIMO

Un’associazione rappresentativa dei pazienti ha impugnato davanti al TAR del Lazio il Decreto del Ministero della Salute del 9 novembre 2015 con il quale è stata affidata allo Stabilimento Chimico-Farmaceutico Militare di Firenze la competenza a produrre sostanze a base di cannabis per uso terapeutico, lamentando che in tal modo si è costituito una sorta di “monopolio” alla produzione in favore dello Stabilimento Militare, impedendo l’auto-coltivazione al singolo cittadino-paziente per motivi esclusivamente personali.
Il TAR ha respinto il ricorso, affermando che il Decreto in questione in realtà non si limita ad attribuire al solo Stabilimento Militare la competenza alla produzione di sostanze a base di cannabis, atteso che esso si affianca ad altri soggetti che sono autorizzati ai sensi dell’art. 27 del Testo Unico di cui al DPR n. 309 del 1990 a coltivare tale pianta per uso medico. Tali altri soggetti, se in possesso dell’autorizzazione, possono altresì procedere alla raccolta e alla detenzione, salvo poi consegnare il materiale vegetale a base di cannabis, nei tempi e nei modi definiti nel provvedimento di autorizzazione alla coltivazione, all’Ufficio centrale stupefacenti, che provvede alla destinazione del materiale stesso alle officine farmaceutiche autorizzate per la successiva trasformazione in sostanza attiva o preparazione vegetale, entro 4 mesi dalla raccolta. Il Decreto Ministeriale, quindi, rispetta le prescrizioni di legge ed è legittimo.
Su Toscana Medica di febbraio è stato pubblicato un articolo dal titolo “Continuità terapeutica assistenziale con farmaci H”; i cui autori sono: Massimo Giraldi, Barbara Rita Porchia, Claudio Baldini, Carlo Milandri, Alessandro Scarafuggi, Sabina Moriconi, Isabella Cinaglia, Eluisa Lo Presti, Piero Salvadori.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.