APPROVATO IL BILANCIO ENPAM 2016

L’Assemblea nazionale dell’ENPAM, riunita a Roma lo scorso fine settimana, ha approvato il Bilancio consuntivo 2016. Il Bilancio attesta un utile record superiore a 1,3 miliardi di euro e un patrimonio netto che ha raggiunto quota 18,4 miliardi (con un valore di mercato che sfiora i 20), in crescita del 7,2% rispetto all’anno precedente. L’utile è aumentato di 307 milioni di euro rispetto all’anno precedente. Il miliardo e 328 milioni di euro in più a garanzia delle pensioni dei medici è dato dalla somma di 996 milioni di euro di avanzo previdenziale e di 745 milioni di euro di proventi lordi della gestione patrimoniale, sottratti 269 milioni di oneri e ben 144 milioni di euro di imposte pagate allo Stato. Gli iscritti contribuenti attivi sono saliti a 362.391 (+0,4%) mentre i pensionati sono diventati 105.721 (+4,45%). I numeri confermano la solidità dei conti dell’ENPAM che nel 2016 ha incrementato ancora la riserva legale, portando a 12,86 le annualità garantite dal rapporto tra patrimonio previdenziale e prestazioni erogate. Detto in altri termini, se per assurdo l’ENPAM non incamerasse più un euro di contributi, con il patrimonio che possiede potrebbe continuare a pagare le attuali pensioni per quasi 13 anni.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.