DEDUCIBILITÀ DELLE SPESE DI FORMAZIONE

La recente Legge 22 maggio 2017 n. 81, recante misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale, ha approvato anche alcune misure sulla deducibilità delle spese di formazione. In particolare l’art. 9 della suddetta Legge ha modificato in parte l’art. 54 comma 5 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (DPR 917/1986) rendendo integralmente deducibili, entro il limite massimo annuo di 10.000 euro, le spese sostenute per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale, nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e di soggiorno. Per i medici e gli odontoiatri, vi rientrano quindi anche i costi per gli eventi ECM. Tale attesa agevolazione fiscale è stata ottenuta grazie alla continua opera di sensibilizzazione svolta soprattutto dalla categoria odontoiatrica, sia a livello centrale che locale, nei confronti degli interlocutori politici.

In Evidenza

Si informano i lettori di Toscana Medica che sarà di prossima pubblicazione un forum dal titolo “LA FRAGILITA’ OSSEA: UN PROBLEMA CHE POSSIAMO AFFRONTARE MEGLIO”. Si ringrazia la

lilly

per il proprio contributo non condizionante.

Invia un articolo

INVIA UN ARTICOLO

Scarica PDFSCARICA LA VERSIONE PDF DEI BOLLETTINI MENSILI

CERCA ARTICOLI

newsACCEDI AL NOTIZIARIO

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.