LA LAUREA STRANIERA DEVE OTTENERE IL RICONOSCIMENTO

Per esercitare la professione odontoiatrica in Italia bisogna avere un titolo riconosciuto dal Ministero e l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri, altrimenti si incappa nella denuncia per esercizio abusivo della professione. È quanto è accaduto ad uno “pseudo-odontoiatra” operante a Vicenza che aveva la laurea conseguita in Polonia, l’iscrizione all’Ordine in Portogallo, ma nessun riconoscimento da parte delle autorità italiane. Così la Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro lo studio e ha denunciato il titolare. L’incolpato si è difeso sostenendo di “aver tentato a lungo di farsi riconoscere il titolo in Italia, ma invano”. Più che una giustificazione, sembra un’ammissione di colpa…

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.