GLI ANZIANI E I VACCINI

Gli anziani talvolta tendono a non tenere nella giusta considerazione l’attività vaccinale, quasi si trattasse di un qualcosa che nella mente di molti riguarda solo i bambini o le persone più giovani. In questo campo appare pertanto di fondamentale importanza una informazione mirata e attendibile che riesca a raggiungere il maggior numero possibile di soggetti di età avanzata.
Di questi argomenti si è parlato durante l’incontro La longevità si conquista.
Il contributo della prevenzione per la salute dell’anziano che si è recentemente tenuto a Firenze per iniziativa di Italia Longeva, la rete del Ministero della Salute sull’invecchiamento e la longevità attiva con il patrocinio della Regione, del Comune di Firenze e delle società scientifiche di riferimento.
Alcuni dati particolarmente interessanti presentati durante l’iniziativa: in Toscana negli ultimi sei anni la popolazione anziana è aumentata dell’1% raggiungendo la cifra di quasi un milione di ultrassessantacinquenni e nonostante la notevole offerta vaccinale gratuita i tassi di copertura rimangono ancora ampiamente insoddisfacenti, con il 55,3% attuale contro il 75% della soglia raccomandata.
Anche in questo settore, è stato ribadito a Firenze, rimangono di fondamentale importanza l’impegno e la collaborazione partecipata dei professionisti della medicina generale.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.