ELEVATO IN ITALIA IL “RISCHIO DEMENZE”

Il nostro Paese, secondo i dati OCSE, occupa il secondo posto al mondo dopo il Giappone per numero di casi di demenza in relazione al numero di abitanti e nel prossimo futuro questo poco invidiabile risultato potrebbe verosimilmente creare grossi problemi di sostenibilità complessiva per il nostro sistema sanitario.
Il problema della gestione socio-assistenziale delle persone con demenza colpisce comunque, seppure a livelli differenti, praticamente tutti i Paesi del mondo. Nel 2017 in quelli OCSE si sono contati circa 19 milioni di questi malati, una cifra che potrebbe lievitare fino a 41 nei prossimi decenni con conseguenze economiche facilmente immaginabili. Anche senza aspettare simili devastanti scenari futuri, consideriamo che stime attendibili suggeriscono già per il 2018 un costo globale per queste situazioni di ben 1.000 miliardi di dollari.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.