L’IMPEGNO DELLA TOSCANA CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO

Dopo un iter particolarmente “impegnativo” a causa di ricorsi e richieste ministeriali di modifiche è finalmente pronto in Toscana il Piano di contrasto al gioco d’azzardo, elaborato dalla Giunta e supportato dal Ministero della Salute con un apposito finanziamento. La nostra Regione da tempo impegnata nel contrasto di qualsiasi forma di dipendenza, per quanto riguarda il gioco d’azzardo patologico, ha deciso di investire principalmente in azioni di prevenzione attuate a livello di Asl ed Enti locali, con interventi di informazione e sensibilizzazione rivolti a medici, forze dell’ordine, commercianti e gestori di sale gioco, personale docente e volontari impegnati nel settore. Previste anche attività di monitoraggio e di elaborazione epidemiologica dei dati raccolti, impiego mirato dei social media e attivazione di un Numero verde telefonico dedicato.
Il numero dei soggetti affetti da dipendenza dal gioco d’azzardo patologico nella nostra Regione è andato progressivamente ad aumentare e attualmente rappresenta circa il 10% della popolazione assistita dai Servizi per le dipendenze. Nel 2017 è stato raggiunto il numero di 1465 pazienti (con 439 nuovi casi), di cui 287 donne e 1178 uomini con fascia di età più rappresentata quella tra i 50 e i 59 anni e 7 pazienti al di sotto dei 20 anni.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.