SOSTANZIALE UNIFORMITà A LIVELLO MONDIALE DEGLI ESAMI DIAGNOSTICI MAGGIORMENTE RICHIESTI

Interessanti risultati provenienti da uno studio canadese che ha stilato una particolare classifica degli esami diagnostici maggiormente richiesti a livello mondiale, integrando i dati con i risultati ottenuti da Stati campione ad alto, medio o basso income.

In linea di massima, mentre nei Paesi più ricchi si indagano prevalentemente ictus, diabete e cardiopatie e in quelli più poveri le condizioni di patologia infettiva, la graduatoria delle richieste rimane sostanzialmente invariata. Affrontando la questione dei costi i ricercatori canadesi hanno scoperto che gli esami ematochimici (in particolare la richiestissima glicemia) sono dappertutto i più economici, seguiti da quelli ematologici (emocromo in primis) e dalle prestazioni di istopatologia (biopsie chirurgiche).

In tutti gli ospedali considerati nello studio (situati in Kenya, India, Nigeria, Malesia e USA) l’emocromo è risultato l’esame maggiormente richiesto, mentre in successione si sono piazzati i test di funzionalità renale, la glicemia e le prove di funzionalità epatica.

Da sottolineare che la gran parte degli esami presenti nella graduatoria dello studio canadese compare anche nella Lista degli esami essenziali per le cure primarie dell’OMS che comprende emoglobina, globuli bianchi, emocromo completo, albumina, bilirubina, glucosio, emoglobina glicata, lattati, gruppo sanguigno, test di gravidanza (hCG), urinocultura e stick urinario, HBsAg, HBeAg, anti-HCV, anti-HIV, test per la malaria e per la TBC, anticorpi anti Treponema pallidum.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.