QUESTIONE SULLE EQUIPOLLENZE

Il TAR della Campania ha pronunciato una interessante sentenza in materia di equipollenze. In particolare un medico ha fatto ricorso perché, essendo specialista in Reumatologia, era stato escluso da un concorso bandito per specialisti in Medicina e Chirurgia d’Accettazione e di Urgenza, sostenendo che i due titoli di specializzazione fossero fra loro equipollenti. Il TAR, invece, ha dato torto al medico, sostenendo che il Decreto ministeriale del 30 gennaio 1998, al punto 13, annovera come equipollenti alla specializzazione in "Medicina e Chirurgia d'accettazione ed urgenza" quella in “Cardiologia” e in "Cardiologia e Reumatologia" e non anche quella in “Reumatologia”. Orbene, la specializzazione in “Reumatologia” deve considerarsi diversa da quella in "Cardiologia e Reumatologia", tant’è che il punto 25 del medesimo decreto riconosce l'equipollenza della disciplina "Cardiologia e Reumatologia" alla "Reumatologia", sancendo implicitamente che queste due discipline sono ontologicamente diverse.